11 giorno Burkina Faso + viaggi
====================== + informazioni



Burkina Un Un tour ideale per i grandi viaggiatori, un incontro con le popolazioni indigene per scoprire i loro riti ancestrali. Per tutti coloro che vogliono conoscere l’Africa più vera, i suoi usi e costumi questo è il viaggio che fa per voi!. Tipologia di viaggio: Etnico culturale

GIORNO 1 ARRIVO:
Arrivo con volo di linea a Ouagadougou, trasferimento in albergo. Pernottamento.

GIORNO 2 OUAGADOUGOU– MANEGA - OUAGADOUGOU:
Mattinata dedicata ad un’escursione a Manega (55 km a Nord della capitale del Paese degli uomini integri) per ammirare e comprendere la cultura africana in generale, ma del Burkina Faso in particolare, presso il museo voluto dal grande etnologo burkinabè Maître Passeré Titinga Frédéric. Visita dei villaggi Mossi (e del territorio circostante), l’etnia predominante del Burkina Faso occupante l’area centrale del Paese, quasi totalmente di religione animista. Ritorno a Ouaga la sera. Pernottamento. (160 km)

GIORNO 3 OUAGADOUGOU – TIEBELE:
Partenza la mattina verso la capitale del Nahouri (Pô). Continuazione in direzione di Tiébélé (villaggio tipico dei Casena) per apprezzare le case dipinte a motivi policromi quale espressione artistica delle donne Casena. I Gourounssi e i Casena sono i veri autoctoni del Burkina Faso, prima dell’arrivo degli stessi Mossi. Essi furono battuti dall’etnia Mossi e cacciati dal centro del Paese verso il Sud e furono sfruttati come schiavi per un lungo periodo. Ritorno la sera a Pô. Pernottamento. (240 km)

GIORNO 4 PO – GAOUA:
Partenza la mattina per la capitale del Lobi (che significa bambini della guerra), attraversando e visitando alcuni villaggi Dagara e Djan., continuazione in direzione Gaoua. Pernottamento. (335 km)

GIORNO 5 GAOUA:
Nella mattinata visita del museo di Gaoua ed escursione in numerosi villaggi per mescolarsi con le popolazioni indigene per conoscere i loro usi e costumi come la lavorazione della terra cotta e di oggetti in vimini. Sarà inoltre possibile fare visita ad alcune famiglie Lobi dalle loro tipiche case-fortezza (SOUKALA) che identificano il carattere combattivo di quest’etnia. Pranzo al sacco e ritorno la sera a Gaoua. Pernottamento. (80 km)

GIORNO 6 GAOUA – BANFORA:
Partenza per la splendida regione di Banfora. Visita di Obire, un incontro con la popolazione Gan, etnia che conserva la sua cultura animista e adora i suoi re con idoli. Breve tappa presso le rovine di Loropeni la cui data di costruzione resta ancora oggi sconosciuta. Arrivo a Banfora in tarda serata. Pernottamento. (260 km)

GIORNO 7 BANFORA – NEGUENI:
Una pista bordata da caïlcédras (alberi tropicali), manghi, alberi di théque e palme, ci condurrà al piccolo villaggio di Niansogoni. Lungo la strada, visita dei picchi di Sindou, dei villaggi Trouna, Dioula, Sénoufo… Possibilità di organizzare una danza tipica per la serata. Notte in tenda presso il villaggio di Néguéni. (85 km)

GIORNO 8 NEGUENI – BANFORA:
La mattina trekking in montagna (3 ore circa). Sarà possibile ammirare l’architettura sconosciuta, stimata appartenente all’epoca dei primi abitanti dell’etnia Dogon (Mali) e nascosta negli anfratti della montagna, di altari sacrificali, granai e di case di cui s’ignora la data di costruzione. Partenza la sera per Banfora. Pernottamento. (85 km)

GIORNO 9 BANFORA – BOBO DIOULASSO:
Passando per le “cupole” di Fedèdougou e la cascata di Karfiguela, con un po’ di fortuna, la mattina, potremo anche sorprendere gli ippopotami che vivono placidamente nel lago di Tingerla (opportunità facoltativa). Continuazione verso Bobo Dioulasso, la capitale della musica tradizionale dell’Africa occidentale. Nella serata spettacolo musicale in un cabaret locale di Bolomakoté. Pernottamento. (105 km)

GIORNO 10 OUAGADOUGOU:
Visita nella mattinata di Koumi, un villaggio tipico dell’etnia dei Bobo a 15 km dalla città. Il villaggio non ha perso i suoi costumi e tradizioni che si manifestano nella vita di tutti i giorni dei suoi abitanti. Ritorno a Bobo e visita della gran moschea a Dioulassoba e degli artigiani del bronzo, attraversando il fiume dei pesci sacri. Pranzo e partenza per Ouagadougou. Pernottamento. (395 km)

GIORNO 11 OUAGADOUGOU – RITORNO :
Visita della capitale del Burkina Faso, del centro che racchiude vari laboratori artigianali e del gran mercato nel centro della città per gli ultimi acquisti. Trasferimento notturno in aeroporto.